Calendario

gennaio: 2014
L M M G V S D
« dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

About me

Un sito per condividere quello che imparo e confrontarmi con chi ne ha voglia!

Exchange 2010: Impossibile cancellare il database delle public folder

Nel tentativo di rimuovere il database delle public folder un possibile errore che si può presentare è il seguente

[PS] C:>Get-PublicFolderDatabase | Remove-PublicFolderDatabase
Exchange isn't able to check for public folder replicas for "EXCH-DB-PF". Verify that the Microsoft Information Store
service is running on xxx, and that the database is mounted correctly.
 + CategoryInfo: InvalidOperation: (EXCH-DB-PF:ADObjectId) [Remove-PublicFolderDatabase], InvalidOperationException
 + FullyQualifiedErrorId : 2BC6521B,Microsoft.Exchange.Management.SystemConfigurationTasks.RemovePublicFolderDatabase

Questo si risolve andando a rimuovere i riferimenti al database tramite adsiedit al seguente percorso:

Configuration container\services\Microsoft Exchange\administrative groups\exchange administrative group xxx\databases

 

SQL 2008 R2: Errore installazione SP – Error: Cannot load .Net security policy file

SQL 2008 R2 come tutti i prodotti Microsoft periodicamente è soggetto al rilascio di Service Pack.
La loro installazione garantisce da un lato maggior stabilità, dall’altro (a volte) nuove funzionalità.

Capita però che su alcune installazioni il setup non termini correttamente senza riportare errori significativi.
E’ quindi necessario controllare il file di LOG dell’installazione per verificare se sono presenti delle entry maggiormente descrittive.

In questo caso le righe che mi hanno permesso di individuare il problema sono le seguenti:

08/09/2013 16:35:30.401 Checking to see if policy file exists
08/09/2013 16:35:30.410 .Net security policy file does exist
08/09/2013 16:35:30.442 Attempting to load .Net security policy file
08/09/2013 16:35:30.480 Error: Cannot load .Net security policy file
08/09/2013 16:35:30.490 Error: InitializeSqlSetupCodeGroupCore(64bit) failed
08/09/2013 16:35:30.493 Error: InitializeSqlSetupCodeGroup failed: 0x80004005
08/09/2013 16:35:30.496 Setup closed with exit code: 0x80004005
08/09/2013 16:35:30.502

Per risolvere questo “fastidioso problema” è necessario eseguire il seguente comando (dipende se la’installazione è a 32 o 64 bit):

C:\Windows\Microsoft.NET\Framework\v2.0.50727\caspol.exe -machine -reset
C:\Windows\Microsoft.NET\Framework64\v2.0.50727\caspol.exe -machine -reset

BES: Elementi non sincronizzati tra BES e Lotus Domino

Di recente mi è successo che un device Blackberry nonostante ricevesse e spedisse correttamente le email e potesse sfogliare correttamente rubrica e calendario, avesse sempre il numero di mail non lette errato.
In particolare la stessa mail se letta da Lotus Notes non risultava “letta” sul Blackberry e viceversa.

Dopo parecchio ricerche sono riuscito a risolvere inserendo nel registro di sistema del server BES la chiave

DWORD Regkey 'PollByMailServer' to '0'

nella seguente posizione:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Research In Motion\BlackBerry Enterprise Server\Agents

Attenzione che è necessario un riavvio del server BES.

Officescan 10.6: Impostazioni client non editabili

La console di Officescan per modificare gli elementi selezionati prevede l’utilizzo di una barra dove è possibile selezionare l’azione o la configurazione da editare.
In alcuni casi capita che queste opzioni siano in grigio e di conseguenza non utilizzabili come si vede ad esempio nelle immagini di seguito

OSCE_client_conf_grey_scrnsht1

 

 

OSCE_client_conf_grey_scrnsht2
Il problema in questo caso non è nella configurazione o nel web server quanto piuttosto su Internet Explorer.
Per risolvere il problema basta infatti eliminare il componente aggiuntivo Trend Micro OfficeScan Management Console e riavviare l’Internet Explorer

Exchange 2013: Impossibile sincronizzare un device con ActiveSync

L’ultima versione di Exchange come le precedenti permette di sincronizzare posta, contatti e calendario sui dispositivi sfruttando ActiveSync che ormai è disponibile praticamente su tutti i nuovi device.
Di recente, tuttavia, mi sono trovato nella situazione che seppur OWA e RPCoHTTPS dall’esterno funzionassero correttamente, l’attivazione dello smartphone non andava a buon fine.

Controllando i log sul server Exchange ho trovato la seguente entry:

 Source: MSExchange ActiveSync
 Event ID: 1053
 Task Category: Configuration
 Description:
 Exchange ActiveSync doesn't have sufficient permissions to create the
 "CN=MailboxName,OU=OrganizationalUnitName,DC=domain,DC=suffix"
 container under Active Directory user "Active Directory operation failed on DOMAINCONTROLLER.domain.suffix.
 This error is not retriable.
 Additional information: Access is denied.
 Active directory response: 00000005:
 SecErr: DSID-031521D0, problem 4003 (INSUFF_ACCESS_RIGHTS), data 0".
 Make sure the user has inherited permission granted to domain\Exchange Servers to allow List,
 Create child, Delete child of object type "msExchangeActiveSyncDevices"
 and doesn't have any deny permissions that block such operations.

Continua a leggere

XenServer: You attempted an operation which involves a host which could not be contacted

Di recente in seguito al cambio del pool master in un pool XenServer 6.0.2 mi sono accorto che una vm si trovava in una situazione di stallo in quanto pur risultando accesa, non era contattabile da alcun host del pool e non era possibile in alcun modo operare da essa tramite XenCenter.
La situazione è quella rappresentata nell’immagine di seguito.
Come si vede in effetti la vm non è ancora “assegnata” ad alcun host.

XenServer: You attempted an operation which involves a host which could not be contacted

 

Inizialmente per sbloccare la situazione ho provato ad utilizzare il comando
xe vm-shutdown vm=DSKXP1459 force=true
ma il risultato era il seguente
You attempted an operation which involves a host which could not be contacted.
host: OpaqueRef:NULL

La soluzione è stata quella di eseguire il reset del power state della vm che di conseguenza troveremo spenta pronta per essere avviata. Il comando per far ciò è:
xe vm-reset-powerstate vm=DSKXP1459 force=true

SQL 2008 R2: Errore installazione 0×80004005

Di recente, aggiornando un SQL 2008 Express a SQL 2008 R2 SP2 Express mi sono imbattuto in un problema piuttosto strano.
Una volta lanciato il setup, l’installer eseguiva l’estrazione dei file e successivamente usciva senza riportare alcun errore nei log di sistema oppure a video.
Dopo aver controllato che i file di installazione non fossero corrotti ho controllato il file di LOG del setup nella cartella %TEMP%
All’interno del file effettivamente erano presenti degli errori:

 

03/22/2013 11:37:05.875 ======================================================================
03/22/2013 11:37:05.890 Setup launched
03/22/2013 11:37:06.109 Checking to see if we need to install .Net version 3.5
03/22/2013 11:37:06.125 Checking to see if we need to install MSI version 4.5
03/22/2013 11:37:06.219 Required version of Windows Installer is already installed
03/22/2013 11:37:06.250 .Net version 3.5 is already installed.
03/22/2013 11:37:06.266 Windows Installer version 4.5 is already installed.
03/22/2013 11:37:06.312 Attempting to determine security.config file path
03/22/2013 11:37:06.328 Checking to see if policy file exists
03/22/2013 11:37:06.359 .Net security policy file does exist
03/22/2013 11:37:06.391 Attempting to load .Net security policy file
03/22/2013 11:37:06.422 Error: Cannot load .Net security policy file
03/22/2013 11:37:06.453 Error: InitializeSqlSetupCodeGroupCore(64bit) failed
03/22/2013 11:37:06.500 Error: InitializeSqlSetupCodeGroup failed: 0x80004005
03/22/2013 11:37:06.531 Setup closed with exit code: 0x80004005
03/22/2013 11:37:06.563 ======================================================================

 

Cercando nel TechNet alla fine ho trovato che per risolvere il problema è necessario eseguire il reset delle security .Net installate sul server con il seguente comando:
C:\Windows\Microsoft.NET\Framework\v2.0.50727\caspol.exe -machine -reset
oppure se su sistemi x64
C:\Windows\Microsoft.NET\Framework64\v2.0.50727\caspol.exe -machine -reset

SQL 2008 R2: HRESULT: 0×80071736 SQL Server could not be brought online

Cluster network name resource ‘SQL Network Name (SERVER)’ failed to create its associated computer object in domain ‘Domain’ for the following reason:
Unable to create computer account.
The text for the associated error code is: Access is denied.

L’installazione di una nuova istanza di SQL Server 2008 R2 in cluster può fallire con l’errore qui riportato nonostante siano stat già create diverse istanze precedentemente sullo stesso cluster.
Il problema quindi potrebbe sembrare assurso se ci si focalizza sul fatto che siamo avvertiti del fatto che non è possibile creare oggetti computer con il messaggio “Access is denied”.

Il problema tuttavia potrebbe essere legato al fatto che abbiate raggiunto il limite massimo di oggetti computer che la vostra istanza cluster può registrare in AD. Continua a leggere